Istituto Istruzione Superiore "Bertrand Russell" Guastalla - Dirigente Prof.ssa Barbara Fava

 

Patto educativo di corresponsabilità (ai sensi del DPR 21 novembre 2007 n. 235)

L’alunno omissis classe omissis, la sua famiglia rappresentata da omissis nel ruolo di omissis (padre, madre, tutore, studente maggiorenne) e l’Istituto “B. Russell” di Guastalla rappresentato dal Dirigente Scolastico firmano, ai sensi del DPR n. 235 del 21 novembre 2007, il presente Patto Educativo di Corresponsabilità, obbligatorio e vincolante, valido per tutta la permanenza dell’alunno nella suddetta scuola. Il testo del Patto è stato elaborato ed approvato dal Consiglio di Istituto del Russell, organismo nel quale sono rappresentate le diverse componenti della Comunità Scolastica, ivi compresi studenti e genitori.

Il presente patto di corresponsabilità tra scuola e famiglia dello studente si ispira ai principi generali sui quali è fondato il regolamento di istituto,nell’osservanza del complesso di leggi e norme alle quali è comunque soggetta tutta l’attività didattica ed educativa della scuola italiana. Esso è finalizzato a definire in modo trasparente e condiviso i diritti e i doveri nel rapporto tra scuola e famiglia; il rispetto del patto costituisce la condizione indispensabile per costruire un rapporto di fiducia reciproca, atto a rafforzare le finalità educative del Piano dell’offerta formativa dell’Istituto e il successo scolastico degli studenti.

  1. Sottoscrivendo il patto la scuola si impegna a:
    • creare un clima di serenità e di cooperazione con i genitori
    • attuare con gli studenti un rapporto positivo, fondato sul dialogo e sul rispetto reciproco
    • essere attenta alla sorveglianza degli studenti
    • informare studenti e genitori degli obiettivi educativi e didattici, dei tempi e delle modalità di attuazione
    • comunicare alle famiglie l’andamento didattico e disciplinare dello studente allo scopo di ricercare ogni possibile collaborazione
    • esplicitare i criteri per la valutazione delle verifiche orali, scritte e di laboratorio
      effettuare il numero minimo di verifiche come previste dalle riunioni per materia
    • correggere e consegnare i compiti entro 15 giorni e comunque prima della prova successiva
    • incoraggiare gli studenti ad apprezzare e valorizzare le differenze
    • raggiungere gli obiettivi disciplinari, mettere in atto le scelte organizzative e le metodologie didattiche elaborate nel Piano dell’Offerta Formativa
    • favorire nello studente la capacità di iniziativa, di decisione e di assunzione di responsabilità

  2. Sottoscrivendo il patto la famiglia si impegna a:
    • prendere visione del regolamento della scuola, dello statuto delle studentesse e degli studenti e del Piano dell’Offerta Formativa
    • collaborare al progetto formativo partecipando, con proposte e osservazioni migliorative, a riunioni, assemblee, consigli e colloqui
    • vigilare sulla costante frequenza dello studente, contattando anche la scuola per accertamenti
    • limitare le uscite anticipate a casi eccezionali
    • controllare che lo studente rispetti le regole della scuola(sia quotidianamente fornito di libri e materiale scolastico, rispetti il divieto dell’uso di cellulari..), che partecipi responsabilmente alla vita della scuola e che svolga i compiti assegnati
    • rivolgersi ai docenti e al Dirigente scolastico in presenza di problemi didattici o personali che possono avere ripercussioni sull’andamento scolastico dello studente
    • tenersi costantemente informata sull’andamento didattico e disciplinare dello studente
    • riconoscere e rispettare il ruolo degli insegnanti nell’ambito educativo e disciplinare
    • risarcire la scuola per i danni arrecati dall’uso improprio dei servizi, per i danni agli arredi e alle attrezzature e per ogni altro danneggiamento provocato dal cattivo comportamento dello studente.

  3. Sottoscrivendo il patto lo studente si impegna a:
    • essere puntuale alle lezioni e frequentarle con regolarità
    • non usare il cellulare durante le ore di lezione
    • chiedere di uscire dall’aula solo in caso di necessità
    • intervenire durante le lezioni in modo ordinato e pertinente
    • conoscere l’Offerta Formativa presentata dagli insegnanti
    • rispettare i compagni e tutto il personale della scuola
    • usare un linguaggio e curare un abbigliamento consoni al contesto educativo della scuola
    • rispettare le diversità personali e culturali
    • conoscere e rispettare il Regolamento di Istituto e lo Statuto delle Studentesse e degli Studenti
    • rispettare gli spazi, gli arredi e i laboratori della scuola, osservando le norme sulla sicurezza e comportandosi in modo da non arrecare danni a terzi o al patrimonio della scuola
    • svolgere regolarmente il lavoro assegnato a scuola e a casa
    • favorire la comunicazione scuola-famiglia
    • sottoporsi regolarmente alle verifiche previste dai docenti
    • tenere un comportamento corretto durante le attività formative svolte all’esterno dell’istituto.

  4. Il Dirigente scolastico, in quanto legale rappresentante dell’Istituzione scolastica, con il presente patto si impegna affinché i docenti e il personale scolastico rispettino i diritti degli studenti e dei genitori previsti nel regolamento di istituto e nello statuto delle studentesse e degli studenti e richiamati implicitamente o esplicitamente nel presente patto.

  5. La famiglia, nel sottoscrivere il presente patto, è consapevole che:
    • l’affidamento del minore alla custodia di terzi, in particolare della scuola, non solleva il genitore dalla responsabilità per gli eventuali danni arrecati alle persone o alle cose
    • il regolamento di istituto definisce le modalità di irrogazione delle sanzioni disciplinari e delle relative impugnazioni
    • le infrazioni disciplinari da parte dell’alunno danno luogo a specifiche sanzioni, che, nei casi più gravi, vanno fino all’espulsione dall’istituto
    • nell’eventualità di danneggiamenti o lesioni a persone o cose la sanzione è ispirata al principio della riparazione del danno

     

 

Guastalla, ottobre 2010 - firmato Il Dirigente Scolastico, Lo Studente, La famiglia

0
0
0
s2sdefault